Caraval

Caraval

Rossella e Donatella Dragna sono sorelle, tanto diverse quanto unite. Ed entrambe vengono picchiate brutalmente dal padre.
Sella e Tella sopravvivono grazie al desiderio di fuggire dalla minuscola isola in cui vivono per rifarsi una vita ed una possibilità per farlo è partecipare a Caraval: uno spettacolo misterioso, itinerante, magico; un gioco in cui le persone partecipano attivamente. 

E quando Rossella è a pochi giorni dalle nozze volute dal padre gli inviti per Caraval arrivano direttamente firmati da Legend, il “fantastico” direttore dello spettacolo che mai nessuno ha incontrato. Tella, più audace della sorella, la convince a partecipare grazie anche all’aiuto di un marinaio che conosce il luogo in cui si trova il gioco. Julian porta Rossella in Caraval ed entrambi scoprono che Donatella è stata subito rapita da Legend: l’unico modo per salvarla è vincere il gioco. 

Cinque notti oniriche, piene di bugie, magia, morte e paura lasciano alla coppia indizi preziosi su come trovare Tella.
Ma Rossella è stata avvisata…Caraval è davvero solo un gioco e deve stare attenta a non farsi coinvolgere troppo…

Il libro è bello sul serio, scorrevole, intrigante, illusorio e intelligente. Caraval ti entra dentro ed è facile immaginarsi di partecipare al gioco…l’ho letto in un giorno e lo consiglio a chi vuole smarrirsi per un po’.

Penna:⭐️⭐️⭐️
Storia:?
Empatia:?